I

Il concetto di matrimonio é ancora oggi strettamente legato al concetto di famiglia: due persone si uniscono in matrimonio creando un nuovo nucleo familiare che sarà ampliato dall’arrivo dei figli.

Anche il matrimonio si è evoluto nella storia: un tempo il matrimonio era uno scambio, a volte una vera e propria vendita: Il matrimonio “combinato“ dove la sposa era destinata ad un uomo già dalla nascita. Certo in alcune culture accade ancora ma tendenzialmente oggi i due coniugi si scelgono liberamente per amore (si spera) e poi, a volte, dopo anni di fidanzamento e di convivenza, decidono di convolare a nozze e scambiarsi una promessa con un anello segno di fedeltà: la fede, indossata sull’anulare, e sapete perché? Perché si dice che da quel dìto passi una piccola arteria che seguendo il braccio sale direttamente al cuore…

E dunque cercherò di spiegare perché mi piace tanto fotografare i matrimoni.

È un momento che ho vissuto in prima persona essendo sposato dal 2006, mi coinvolge e mi affascina ancora. I matrimoni sono per me fonte di emozioni e anche di divertimento… Mi piace viverli insieme agli sposi, fianco a fianco, cercando di raccontare tutti dettagli di quella giornata tanto importante, tanto attesa e per la cui riuscita ci sono voluti mesi e mesi di preparativi.

Mi piace seguire tutta la giornata dalla preparazione degli sposi fino alla conclusione della festa. Mentre osservo gli sposi emozionati e commossi prima di promettersi amore eterno torno un po’ indietro con la mente, ricordo attimi già vissuti e mi viene da sorridere, perché è stata una delle giornate più divertenti e appaganti della mia vita.

Non ricordo se tutto fosse preciso, ricordo però che mia moglie scordò il bouquet da lancio a casa e quando andarono a recuperarlo, a cerimonia conclusa, dopo infinite foto, ci accorgemmo che il bouquet rimasto a casa non era quello da lancio ma proprio quello che avrebbe dovuto portare fin dall’inizio. Che ridere! Dunque forse qualcosa non è andato secondo i piani ma so precisamente che per me tutto è stato perfetto, un sogno realizzato.

La mia ambizione è di cogliere il fascino di quell’amore che dura in eterno, il fascino di quell’amore che si parla e si capisce anche nel silenzio… Solo con uno sguardo. Mi piace leggere negli occhi degli sposi quella fierezza di chi si sente sicuro e felice della scelta fatta.
Mi piace leggere negli occhi degli sposi la fiducia nell’amore, il loro amore!! E insomma mi piace scorgere tutti gli aspetti e i dettagli di questa giornata indimenticabile, il mio intento è raccontarli con i miei scatti seguendo i miei sentimenti e poi ovviamente dando un’impronta fondamentale al mio stile.

Dopo anni in cui fotografare è stato un hobby che consentiva di approfondire lo studio, la tecnica e valutare le attrezzature mi sono avvicinato ad uno stile reportage che oggi mi consente di seguire un matrimonio in maniera costante senza essere però invadente e lasciando vivere la festa agli sposi come giusto che sia ma facendomi sentire soddisfatto del risultato finale.

Mi piace incontrare le coppie prima del matrimonio, mi da la possibilità di conoscere l’organizzazione della giornata e studiare la location per poi scegliere in anticipo ambientazioni carine dove poter scattare qualche posato ed è bello poter scambiare anche solo due chiacchiere con i futuri sposi. Questo aspetto è di importanza fondamentale perché fotografi e sposi passeranno l’intera giornata insieme e personalmente mi piace essere già in sintonia con loro.

Per questo posso dire con sincerità che fino ad oggi al rientro di ogni matrimonio ho sempre portato con me un pezzetto di una storia bellissima ciascuna diversa ma sempre a suo modo stupenda… Porto con me l’allegria la simpatia degli amici la commozione della famiglia e il ballo romantico di due sposi innamorati.

 

Eugenio

CLOSE MENU